IL TEATRO DEI PICCOLI: seconda parte.

Pubblicato il da chiaracriniti

101 0613

 

Se dovessi riassumere con una sola frase l'esperienza con i bambini fatta in Teatro a Novoli  la sera dell'8 dicembre, la frase che sceglierei sarebbe questa: "Da grande voglio volare con le ali", che è la risposta di una bambina presente in platea alla domanda: "Cosa vorresti fare da grande?"

 

In questa frase, che non nego di avermi commosso, si nasconde secondo me, lo spirito e l'intento del leggere le storie ai bambini: ritrovare sia noi, adulti-lettori, che loro, bambini-ascoltatori, il desiderio e il gusto di volare oltre la quotidianità, alla ricerca della fantasia.

 

Fra le tante risposte ricevute: voglio fare l'ingegnere aereospaziale, il dottore, la maestra, la stilistra, l'avvocato, non voglio fare niente, trovo che in quel "Da grande voglio volare con le ali" si riassuma tutta la magia dell'infanzia e, perchè no, del mio essere un'illustratrice.

 

 101 0614

 

 Per questo buona fantasia a tutti!

 

101 0621

 

 Insieme a me Chiara Lorenzoni.

 

101 0633

101_0632.JPG

101 0663 

101_0656.JPG

101_0667.JPG

101_0675.JPG

 

 

 

Con tag Laboratori

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

lambrusco 12/10/2011 14:44

Serata speciale.
L'aria era tutta scintille di allegria e risate. Gli ingranaggi dell'immaginazione erano oliati a puntino e ogni bambino si sentiva il capitano del vapore.
Io da grande voglio andare a mangiare da quel bambino (Ruben) che voleva diventare un "cuoco di patatine".
In fondo per divertirsi davvero a volte basta guardarsi intoro e ascoltare i piccoli immensi bambini.

chiaracriniti 12/10/2011 19:32



Caro Lambrusco, :-), condivido in pieno!!!